(Tempo di lettura 5' min.)

 

L'alluce valgo

È una patologia del piede molto comune.

Caratterizzata dallo spostamento verso l'esterno della base dell'alluce e dalla deviazione della punta dell'alluce stesso verso le altre dita. Col passare del tempo può provocare una deformazione.

Se viene trascurato causa una semi- infermità di tutto l’avampiede nel periodo della terza età. È una deformazione frequente del piede che colpisce in prevalenza le donne dopo i quarantacinque anni.

Cause Alluce valgo

cause-alluce-valgo

Spesso questo disturbo si associa ad una predisposizione ereditaria, ma può essere provocato anche dall’uso di calzature inadeguate alla fisiologia del piede.

L’uso frequente di tacchi alti, scarpe a punta, troppo strette e rigide può favorire lo spostamento del metatarso verso l’esterno con il conseguente spostamento delle dita e la formazione della cosiddetta “cipolla”.

Prevenzione e Rimedi

Il modo migliore per prevenire questo disturbo è l’utilizzo di calzature comode e morbide, soprattutto durante il giorno, accompagnato da una buona ginnastica del piede e da un regolare trattamento di pedicure.
La prevenzione e la protezione con ausili, es. divaricatori e plantari sono di molto aiuto, comodi e di semplice utilizzo.

Consigliato da Curaebenessere

protezione gel alluce valgo

Con l’impiego di determinati ausili si può prevenire fastidi e dolori come nel caso in cui si usi il divaricatore per il riallineamento dell’alluce valgo.
Importantissimo l’uso di una protezione per diminuire la pressione e l’attrito contro la scarpa che potrebbe provocare dolorose complicazioni.

 

Fondamentale è proteggere la deviazione degenerante. Le protezioni in gel danno, con la loro morbidezza, un efficace protezione della cosiddetta “cipolla” e mantengono la pelle morbida e elastica. Per i casi con una deviazione accentuata si consiglia l’utilizzo del divaricatore notturno.

Il correttore svolge una funzione attiva in quanto da la possibilità di decidere quanto divaricare l’alluce, riduce la pressione alleviando il dolore e favorisce il riallineamento dell’alluce.

Davanti a problemi gravi e/o persistenti, consultate sempre il vostro medico curante.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati